Informazioni Utili
Complesso Monumentale di S. Caterina - Finalborgo
17024 - Tel. 019.6890610
Finale Ligure
Savona

www.sbfinalese.it
Biblioteca Mediateca Finalese (Centro Sistema)
 
Ricerca su catalogo
 
Calendario Eventi
<< < maggio 2020 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
Biblioteca Mediateca Finalese (Centro Sistema)

Una nuova biblioteca (e mediateca) per Finale Ligure

Un po’ di storia

La costituzione della Biblioteca Civica di Finale Ligure fu avviata tra il 1947 e il 1949 su iniziativa dell’educatore finalese Bartolomeo Sapone. L'inaugurazione si tenne il 17 dicembre 1950 con una solenne cerimonia presso il Civico Teatro Sivori. A quanto si deduce dai documenti d’archivio, oltre ai libri appositamente acquistati dal Municipio, confluirono nella Civica quelli provenienti da preesistenti biblioteche finalesi (della Società Operaia di Mutuo Soccorso per gli operai del Finale fondata nel 1870, della Società Dante Alighieri fondata nel 1914, degli ex Combattenti, della Scuola Tecnica Pareggiata). Contribuirono anche vari Enti e singoli, gli studenti, i personaggi più in vista della città e addirittura il governo di Spagna con una specifica donazione.

Al momento della fondazione si fissava l'obbiettivo di raggiungere al più presto i 10.000 volumi e si sintetizzava il programma nello slogan "l'Animatrice, la Poliglotta, Turismo e Sport" che oggi potremmo trasporre con l'espressione "Animazione culturale, apertura alle diverse culture, attenzione al turismo e al tempo libero".
Funzionando nei primi anni come biblioteca circolante, nel tempo l’istituzione dovette superare non poche difficoltà: era gestita da personale scolastico, non aveva una sede sufficientemente capace né una sala lettura, ma solo due stanze nel Palazzo Ghiglieri, attuale sede del Liceo Scientifico. Nel 1972, finalmente, trovò una sistemazione più consona ai propri compiti presso il Palazzo Ricci di Finalborgo (uno dei migliori esempi di architettura del primo Rinascimento in Liguria). Da questo momento in poi, crescendo gradualmente, la biblioteca divenne una realtà importante nella vita culturale della città, anche grazie all’impegno dei sovrintendenti (ricordiamo la scrittrice finalese Gabriella Mazzarelli e poi il Prof. Gabriello Castellazzi) ed infine del Centro Storico del Finale che gestì la struttura fino al 1996, anno in cui si ritornò ad una gestione interamente comunale.

In cinquant’anni la consistenza del patrimonio librario è notevolmente aumentata e attualmente sfiora tra fondo antico e moderno i 25.000 volumi.
Negli ultimi anni la biblioteca ha aperto diverse sezioni multimediali ed è al centro di un progetto che si propone di catalogare tutto il patrimonio librario (oltre 80.000 volumi) esistente nelle diverse biblioteche finalesi (Ecclesiastica di Finalmarina, dell’Abbazia di Finalpia, del Museo Archeologico del Finale e dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri, dei Padri Cappuccini, Evangelica del Finalese).
Da sempre è stata promotrice di incontri, dibattiti e manifestazioni culturali molto vivaci, attualmente organizzate in cicli di conferenze denominati "I Lunedì della Biblioteca".

L’inaugurazione della nuova sede, avvenuta il 30 novembre 2002, con la partecipazione dell’attore Eros Pagni, è stato un grande momento di festa che ha coinciso con la conclusione del restauro trentennale dei Chiostri di Santa Caterina e l’ultimazione di un polo culturale fondamentale per il Finalese.